Area Riservata

Mailing list




Home Cosa Fare Escursioni Val Grande Levanna Orientale (3555 m.)

Levanna Orientale (3555 m.)

Vota questo articolo
(0 Voti)
  • Montagna massiccia, caratteristica per la lunga cresta sommitale quasi orizzontale, ben visibile dalla Val Grande e da Torino. La massima elevazione, 3555 metri, si trova all'estremità nord della cresta ed è caratterizzata da un ometto di pietre; il punto più a sud, dove vi sono una piccola croce e due medaglioni della Madonna, è invece considerato la vetta tradizionale della montagna. La maggior parte degli alpinisti che sale per la via normale dal Rifugio Daviso, si ferma a questo punto.
    La Levanna orientale è un punto orografico di grande importanza, elevandosi alla congiunzione di tre grandi creste: la sud-ovest separa la Val Grande dalla Valle dell'Arc, la nord-nord-ovest divisoria tra quest'ultima e la Valle dell'Orco, la orientale fa da spartiacque tra la Val Grande e la Valle dell'Orco.
    L'itinerario descritto, per il versante sud-sud-est, pur essendo il più facile dall'Italia, potrebbe presentare, in condizioni di forte innevamento, qualche pericolo nel superamento del caratteristico nevaio superiore. Dalla vetta si gode un panorama grandioso.
    Accesso:
    Raggiungere Forno Alpi Graie, dove ha termine la strada che risale la Val Grande. L'auto si lascia sulla piazza.
    Salita:
    • Località di partenza: Forno Alpi Graie (1219 metri)
    • Tempo di salita: 3 h per il Rifugio Daviso + 4 ore per la vetta.
    • Difficoltà: PD (Alpinismo poco difficile)
  Dalla piazza si segue la strada che diviene sterrata ed attraversa su di un ponte il torrente Gura. Dopo l'attraversamento si va a destra imboccando un'ampia mulattiera che segue la destra orografica del fiume. Gli enormi macigni che si incontrano rendono bene l'idea dell'immane devastazione accaduta in quel Settembre '93. Il percorso inizialmente è quasi pianeggiante ma, in breve, si raggiunge la deviazione a sinistra per il rifugio Daviso ed il sentiero incomincia a salire zigzagando il pendio ricoperto di bassa vegetazione; dopo aver preso quota si affronta un breve tratto pianeggiante a mezzacosta fino ad un masso di notevoli
Il Lago della Gura proporzioni sul quale è posta un'indicazione in legno per il Daviso. Da qui svoltando a sinistra si
giunge in breve ad un gruppo di vecchi alpeggi posti a quota 1670, il sentiero prosegue aggirando il gruppo di case. Si effettua poi una curva a sinistra per arrivare ad una isolata costruzione (con indicazione per il Daviso).
Ancora poche centinaia di metri in salita consentono di raggiungere il pianoro della Gura in cui confluiscono diversi rii e torrentelli.
Superato un primo minuscolo corso d'acqua si prosegue verso il fondo del piano fino ad affacciarsi sull'enorme cratere provocato dalla caduta della frana. In questo tratto, sulla sinistra del sentiero, si stacca un'esile traccia che in circa dieci minuti conduce ad un alpeggio e al piccolo Lago della Gura (1827 m). Scendere nell'avvallamento per attraversare il rio e risalire il versante opposto. Piegare a sinistra per un breve tratto e poi a destra attraversando un altro rio.
Si prende ora a salire più decisamente verso sinistra seguendo le numerose risvolte del sentiero e si supera il Gias Milon (1993 m), arroccato ai piedi di una paretina rocciosa, ed alcuni piccoli rii.
Giunti nei pressi di un cartello indicatore andare a sinistra superando così l'alpeggio del Gran Pian (2132 m) a cui segue una breve discesa ed una curva a destra. Si prende poi a salire più decisamente con alcuni tornanti mentre poco più in alto appare finalmente il Rifugio Daviso che rapidamente si raggiunge.
Dal rifugio (2280 metri) seguire la ripida traccia di sentiero sul costolone a monte della costruzione; ad un bivio percorrere la diramazione di destra (quella di sinistra va al Col Girard), che attraversa delle
terrazze disseminate di massi sotto bassi salti rocciosi, guadagnando l'ampia depressione del Col della Fea (2595 m). Il Rifugio Daviso
Da qui salire verso nord-ovest per pendii morenici raggiungendo il settore meridionale del Ghiacciaio della Levanna che si percorre in direzione del Passo dell'Arc fino ad un tratto pianeggiante; con un ampio semicerchio a nord-est ci si porta su una marcata costola che ha direzione nord-sud e la si risale nella parte alta per facili rocce e una crestina nevosa, adducente all'ampio e caratteristico nevaio a sud della vetta.
Attraversarlo in diagonale ascendente fino sotto l'antecima, quindi per una rampa nevosa toccare il colletto situato tra quest'ultima e la cima. L'ultima parte è costituita da rocce rotte superabili senza difficoltà.
Discesa:
Per l'itinerario di salita.
Letto 1960 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Valle Tesso Malone

  • Lago di Monastero (1992 m.)

  • Vaccarezza (2203 m.) e M.Angiolino (2168 m.)

  • Monte Soglio (1971 m.)

  • Trekking dei Tre Rifugi

  • Cima La Rossa (2319 m.)

  • Punta Gias Vej (2179 m.)

  • Media Via delle valli Tesso - Malone

  • Mountain Ride-Traversata delle cime del lago di Monastero

Val di Viù

  • Lago dietro La Torre (2366 m)

  • Monte Civrari (2302 m.)

  • Giro dei Laghi di Viana

  • Cappella della Consolata (941m.)

  • Rocciamelone (3538 m.)

  • Lera (3355 m.)

  • Rocca Moross (2135 m.)

Val Grande

  • Bellavarda (2345 mt)e Punta Marsè (2317 mt)

  • Laghi del Seone

  • Laghi di Sagnasse (2083 m.)

  • Barrouard (2865 m.)

  • Levanna Orientale (3555 m.)

  • Cappella di San Domenico (1772 m)

  • Vallone di Sea - Gias Nuovo (1888 m)

  • Borgata Missirola (1452 m)

  • Monte Bessun (2908 m.)

  • Monte Unghiasse (2939 m.)

  • Corno Bianco (2891 m.)

  • Monte Bellagarda ( 2901 m.)

  • Piccolo Morion (2833 m.)

Val d'Ala

  • Laghi Mercurin (2491 mt)- Ru (2570 mt)

  • Colle del Vallonetto(2485 m) - Cima Chiavesso (2824 m)

  • Ciamarella (3676 m.)

  • Laghi di Bessanetto(2747 m) - Crotas(2747 m)

  • Punta delle Serene (2643 m.)

  • Le Courbassere (1531 m.)

  • Punta Golai (2819 m.)

  • Cima Autour (3021 m.)

Prossimi appuntamenti:

Nessun evento
Maggio 2017
D L M M G V S
30 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3
Giugno 2017
D L M M G V S
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1