Area Riservata

Mailing list




Home Cosa Fare Sport Itinerari cicloturistici Lago di Malciaussia

Lanzo - Lago di Malciaussia

Vota questo articolo
(0 Voti)

Accesso da Lanzo Torinese 40 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Lanzo Torinese(515)-Viu'(774m) 
15,3

259

1,69

Viu'(774m)-Villa(860) 

7,3

86

1,18

Villa(860)-Lémie(957)   

1,4

97

6,93

Lémie(957)-Usseglio(1265)

8,0

308

3,85

Usseglio(1265)-Margone(1410) 

3,0

145

4,83

Margone(1410)-Lago di Malciaussià(1800) 

5,0

390

7,80




Il lago si trova alla testata della Val di Viù, la più meridionale tra le valli di Lanzo, che si incunea profondamente tra le montagne fino al confine con la Francia; una strada asfaltata risale la valle con pendenze moderate nella parte inferiore e molto impegnative nel tratto finale.
Lanzo Torinese (515m) è il centro principale delle valli che ne prendono il nome ed è situato in una strettoia all'imbocco delle valli; la strada principale di accesso alle valli non è percorribile in bicicletta perchè presenta una lunga galleria interdetta ai ciclisti, che quindi devono passare per il centro abitato, da cui si esce in moderata discesa su strada stretta e tortuosa che confluisce sul tracciato principale proveniente da Torino e Ciriè a monte della galleria.
Si percorre senza difficoltà la strada che segue l'ampia ansa della valle che si apre nella vasta conca di Germagnano (485m); dopo aver lasciato a destra la strada per Ceres e le altre valli di Lanzo si attraversa la Stura su un ponte del 1791, si superano le poche case di Pian Bausano (550m) e si imbocca l'impervia Val di Viù.
Si scende a varcare il torrente sul ponte Barolo e si riprende a salire per raggiungere Fubina (720m) e Viù (774m); si scende leggermente fino a Versino-Fucine (758m), si lascia a sinistra la strada asfaltata per il Colle del Lis (1311m), si costeggia un piccolo bacino artificiale e si superano alcune frazioni sparse.
Davanti appare suggestivo il Santuario della Madonna del Truc, costruito sopra una rupe, di fronte al quale si apre la Comba Orsiera, vallone ricoperto da fitti boschi; si attraversa il torrente e si passa presso Forno (840m), poi si transita di fronte all'antica cappella di S.Giulio adornata di affreschi del 1486 e si raggiunge Villa (860m).
In forte salita si arriva a Lémie (957m), piccola località in bella posizione; dopo un tratto senza difficoltà fino a Chiandusseglio (960m) si comincia a salire con forti pendenze lasciando sulla sinistra il Santuario della Madonna degli Olmetti.
Dopo aver superato con alcuni impegnativi tornanti una strettoia della valle la strada sbuca nell'ameno Piano di Usseglio: dopo le frazioni di Piazzette (1240m) e Pianetto-Chiaberto (1260m) si raggiunge il capoluogo Usseglio (1265m), centro agricolo e turistico di antica origine: è infatti la romana Ocelum, di cui restano alcuni monumenti archeologici.
Si continua superando Villaretto (1285m), Crot (1290m) e Margone (1410m), ultimo paese della valle; la strada sale con dure pendenze ed alcuni tornanti lasciando sulla sinistra la cascata del Pis Madai; dopo le Grange Barmafredda (1502m), le Grange Champon e le Grange Ciapè (1620m) si percorre il ripido Pian Andè e si raggiunge la diga che genera il lago di Malciaussià (1800m), contornato da scoscese pareti rocciose e dominato dalla vetta del Rocciamelone (3538m) e da numerose altre cime superiori ai 3000 metri; presso la diga sorge l'albergo ristorante "Vulpot"..

Letto 18972 volte
Altro in questa categoria: Lanzo - Colle del Lys »
Devi effettuare il login per inviare commenti

Prossimi appuntamenti:

Nessun evento
Dicembre 2017
D L M M G V S
26 27 28 29 30 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 1 2 3 4 5 6
Gennaio 2018
D L M M G V S
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3