Area Riservata

Mailing list




Home Cosa Fare Sport Itinerari cicloturistici Lanzo - Rifugio Cirie'

Itinerario Lanzo - Rifugio Cirie'

Visualizza Lanzo Torinese - Rifugio Cirie' in una mappa di dimensioni maggiori

Lanzo - Rifugio Città di Cirie'

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Accesso da Lanzo Torinese 33,2 Km

Distanza (km)

Dislivello (m)

Pendenza (%)

Lanzo Torinese(515)-Pessinetto(590)
9,0

75

0,83

Pessinetto(590)-Ceres(704)  

3,7

114

3,08

Ceres(704)-Ala di Stura(1080) 

8,0

376

4,70

Ala di Stura(1080)-Mondrone(1257) 

3,8

177

4,66

Mondrone(1257)-Balme(1432)  

3,9

175

4,49

Balme(1432)-Pian della Mussa(1752) 

3,6

320

8,89

Pian della Mussa(1752)-Rifugio Ciriè(1850)

1,2

98

8,17




Il rifugio sorge alla testata della Val di Ala, la più importante tra le valli di Lanzo, che si incunea profondamente tra le montagne fino al confine con la Francia; una strada asfaltata risale la valle con pendenze moderate nella parte inferiore e molto dure nel tratto finale.
Lanzo Torinese (515m) è il centro principale delle valli che ne prendono il nome ed è situato in una strettoia all'imbocco delle valli; la strada principale di accesso alle valli non è percorribile in bicicletta perchè presenta una lunga galleria interdetta ai ciclisti, che quindi devono passare per il centro abitato, da cui si esce in moderata discesa su strada stretta e tortuosa che confluisce sul tracciato principale proveniente da Torino e Ciriè a monte della galleria.
Si percorre senza difficoltà la strada che segue l'ampia ansa della valle che si apre nella vasta conca di Germagnano (485m); dopo la confluenza della Val di Viù si percorre una stretta gola ai piedi del M.Bastia (931m), sul quale sorge il Santuario di S.Ignazio.
Si superano le case del Biò (520m), frazione del comune sparso di Traves, e si continua nello stretto e boscoso fondovalle per raggiungere Pessinetto (590m); dopo aver lasciato a destra la strada per la Val Grande e Forno Alpi Graie (1219m) si affrontano i due stretti tornanti che conducono a Ceres (704m).
Si procede in sensibile ascesa superando i borghi di Voragno (756m) e Chiampernotto (941m); la valle cambia aspetto diventando sempre più alpestre ed appare maestosa la possente guglia dell'Uia di Mondrone (2694m); dopo un tratto aspro e roccioso la valle si apre nell'ampia conca dove sorge Ala di Stura (1080m), il principale centro turistico della vallata.
Si continua in moderata ascesa superando le frazioni di Cresto (1155m) e Martassina (1202m) ed il suggestivo Santuario della Madonna di Lourdes.
Dopo Mondrone (1257m) la valle si restringe alle pendici dell'Uia di Mondrone, supera i villaggi di Molette (1341m) e Chialambertetto (1354m) e raggiunge il comune di Balme (1432m). Si affrontano numerosi ripidi tornanti in mezzo ad una bella pineta e finalmente si sbuca nello splendido Pian della Mussa (1752m), lungo altopiano di pascoli dominato da un grandioso cerchio di montagne culminanti nell'Uia Bessanese (3604m) ad ovest sul confine con la Francia e nell'Uia di Ciamarella (3676m) a nord-ovest.
Il Pian della Mussa ha origine da un antico ghiacciaio, sostituito poi da un lago che venne colmato da sedimenti alluvionali.
Con l'ultimo durissimo tratto la strada si inerpica fino al Rifugio Città di Ciriè (1850m), importante punto di base per escursioni a piedi.


Visualizza Anello Passo degli Asciutti in una mappa di dimensioni maggiori

Letto 7044 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Prossimi appuntamenti:

Nessun evento
Luglio 2017
D L M M G V S
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5
Agosto 2017
D L M M G V S
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2